Skip to main content

La lunga e controversa storia della gestione del bacino del Nilo



Di recente, l'avvio dei lavori di costruzione della Grand Ethiopian Renaissance Dam / diga della Grande Rinascita Etiope sul Nilo Azzurro sta creando tensione tra Egitto ed Etiopia.

Solamente nel 20. secolo si stabilì che il Nilo è parte di un vasto sistema fluviale con decine di affluenti, torrenti e laghi, esteso dal Mediterraneo alle montagne remote del Burundi, nel centro Africa tropicale, e agli altopiani dell'Etiopia, nel Corno d'Africa. Gli ultimi accordi in materia risalgono però a trattati di epoca coloniale, che nel 1929 e successivamente nel 1959 attribuirono a Egitto e Sudan il controllo del 90% delle acque del Nilo.

Una ricostruzione storica, in lingua inglese, della contesa sul Nilo è offerta sul sito dell'Ohio State University: Who Owns the Nile? Egypt, Sudan, and Ethiopia's History-Changing Dam.
In lingua italiana è disponibile, previa registrazione sul sito "Academia.eu", il saggio Idropolitica del Nilo di Luca Muscarà, pubblicato su "Limes" nel 2007.

Per una stima dei costi umani e ambientali: La grande diga del Millennio, luglio 2011, e il recente Giganti africani. La grande diga sul Nilo Azzurro, tra economia e ambiente.

Il sito del Vaticano riferisce che il governo di Khartoum si è dichiarato favorevole alla costruzione della diga. "Il nostro punto di vista non piacerà agli egiziani ma il Sudan trarrà grande beneficio dalla diga" ha affermato il Ministro sudanese della Comunicazione, Ahmed Bilal Osman. Anche il presidente dell'Uganda ha espresso il suo pieno sostegno alla Grand Ethiopian Renaissance Dam, riferisce il "Daily News Egypt".

Al Nilo, considerato sin dai tempi dei faraoni essenziale per la sopravvivenza dell'Egitto, è dedicato un inno contenuto nel papiro Sallier II:

Hail to thee, O Nile, that issues from the earth and comes to keep Egypt alive! …
He that waters the meadows which He created …
He that makes to drink the desert …
He who makes barley and brings emmer into being …
He who brings grass into being for the cattle …
He who makes every beloved tree to grow …
O, Nile, verdant art thou, who makes man and cattle to live.

Fonte dell'immagine: il corso del fiume Nilo e la diga Rinascita. 

Comments

Popular posts from this blog

Derek Walcott "Alla fine di questo verso c'è una porta che si apre"

Derek Walcott (1930-2017) sul sito "Letteratura" di Rai Cultura

About limits of forensic science / Sui limiti della scienza forense

"Wrongful convictions occur with shocking frequency in the United States. A record 166 exonerations were recorded in 2016 by the National Registry of Exonerations, bringing the total since 1989 to nearly 2,000. This represents only a fraction of those who should never have been sent to prison.

In 2005 I produced a documentary showcasing several cases in which flawed forensic analyses helped to get innocent people locked up. Riky Jackson went behind bars for two years because of incorrectly matched fingerprints. Jimmy Ray Bromgard spent nearly 15 years in jail, mainly because of hair comparisons that lacked scientific rigour. Now I’m a scientist who uses data analysis to promote human rights, and I’m disheartened to see these errors continue. That is why I hope that a US federal commission will vote next week to endorse practices that would transform how forensic analysts talk about evidence..." segue su "Nature" l'articolo Label the limits of forensic science,…