Skip to main content

Posts

Showing posts from November, 2008

Il progetto innocenza / The Innocence Project

della Cardozo Law School è stato ideato da Barry C. Scheck e Peter J. Neufeld nel 1992. Obiettivo del progetto, mantenuto nel corso degli anni, è quello di offrire servizi gratuiti di clinica legale a tutti quei detenuti che dichiarano la propria innocenza e chiedono di dimostrarla attraverso test del DNA.
La maggior parte delle persone che si rivolgono all'Innocence Project non dispongono di risorse economiche, sono indifese e hanno esaurito tutte le possibilità giuridiche per migliorare la loro situazione.

L'Innocence Project, ormai presente in più di trenta stati degli USA, è riuscito a far liberare 216 detenuti di cui 16 condannati alla pena capitale (dati forniti da Marie-Agnès Combesque, "Innocentés par l’ADN", Le monde diplomatique, giugno 2008).

Disponibile in rete anche l'aggiornatissimo "Actual innocence awareness database" [link aggiornato il 4 ottobre 2014].

Le opere complete di Charles Darwin

Il sito The complete work of Charles Darwin online (di fianco: un'immagine di Darwin, tratta dal sito, con un “moderno” notebook) in lingua inglese, già attivo da un paio di anni, mette a disposizione di studiosi e di tutti gli interessati un vastissimo numero di documenti di e sul celebre naturalista. Direttore del progetto Darwin online è John van Wyhe, storico della scienza a Cambridge.

Il sito segnala anche l'elenco delle opere mancanti tra cui alcune pubblicate in Italia.

Nel 2009 ricorreranno due anniversari: i 150 anni dalla pubblicazione di On the origin of species (24 novembre 1859) e i 200 anni dalla nascita di Darwin (12 febbraio 1809).
"Un aggiornamento della bibliografia di tutte le edizioni italiane di tutte le opere di Charles Darwin pubblicate fino a oggi" è disponibile su Pikaia.eu [integrazione del 28 agosto 2015].

Le relazioni della Corte di cassazione

Nel servizio "Novità" della Suprema Corte di cassazione sono elencate utilissime relazioni tematiche – con testo completo scaricabile - su argomenti di grande interesse.

Il più recente, del 10 novembre 2008, è sulla responsabilità relativa al mobbing verticale e orizzontale. Il testo in .pdf, di 44 p., contiene anche i riferimenti normativi e giurisprudenziali.

Per trovare la normativa e le sentenze citate, si possono utilizzare i portali giuridici descritti nell'archivio "Documentazione di fonte pubblica in rete (DFP)"

Italia dall'Estero. Come ci vede la stampa estera?

Il sito http://italiadallestero.info/ offre una raccolta aggiornata di articoli sull’Italia dei più importanti media internazionali (di diversi orientamenti politici) tradotti in italiano. Gli articoli sono classificati in: Economia salute e ambiente; Giustizia; Personaggi d'Italia; Politica estera; Politica interna; Società cultura e religione. I redattori del sito sono italiani che vivono e lavorano all’estero da diversi anni.

L'elenco, non ancora completo, delle fonti da cui sono estratti gli articoli tradotti in: http://italiadallestero.info/giornali-esteri

Un aiuto per la ricerca giuridica nel web

Si tratta di un'estensione di Firefox denominata Jureeka! - sviluppata da Michael Poulshock - che cerca le citazioni giuridiche nel web, le trasforma in collegamenti ipertestuali che portano alla versione gratuita (della fonte citata) contenuta in cospicui archivi giuridici come AltLaw, Justia , Cornell LII, ecc. I link puntano (attualmente) anche a fonti di diritto internazionale, a raccolte di sentenze del Regno Unito, Canada e ad alcune riviste giuridiche.

Jureeka! crea nella barra degli strumenti una casella per cercare, attraverso la citazione, il testo recuperato nei vari archivi gratuiti. Altre funzionalità sono disponibili.

Tutte le informazioni in: http://www.jureeka.blogspot.com/

Strumenti, regole e convenzioni per la lingua italiana

Nel sito della Rete di eccellenza dell'italiano istituzionale (REI) http://reterei.eu/* due utili e aggiornati elenchi di strumenti on line su:
- uso della lingua italiana
- traduzione e terminologia

Poco conosciuto ma di grande aiuto per chi pubblica documenti e libri senza passare attraverso revisioni redazionali il Manuale interistituzionale di convenzioni redazionali(in 22 lingue dell'Unione europea).
*Nuovo link e nuova grafica - dal novembre 2013 - del sito della Rete REI [aggiornamento del 13 novembre 2013, ultima visualizzazione: 28 dicembre 2017].

Geospatial free and open source software (GFOSS.it)

È il sito http://www.gfoss.it/ della comunità italiana utenti e sviluppatori di software geograficolibero e a codice sorgente aperto.
La disponibilità di dati geospaziali liberamente consultabili e utilizzabili è un tema controverso. Vi sono situazioni di grandi apertura e stimolo che si contrappongono ad altre di grande chiusura.

Secondo GFOSS.it, la libera circolazione di dati geografici è un potente fattore di democrazia, nonché di sviluppo del mercato geospaziale.

Openpolis

Il sito http://www.openpolis.it/ - che si dichiara indipendente e senza scopo di lucro - ha l'intento di costruire, con la collaborazione di volontari, una banca dati per il monitoraggio dell'attività dei 130 mila politici eletti (dal Parlamento europeo fino al più piccolo comune d'Italia).

Tra gli aggiornamenti si possono leggere le ultime dichiarazioni rilasciate da politici su diversi argomenti.

Eleggere Barack Obama è stata una buona idea...

perché, oltre al suo indubbio carisma, alle sue abilità oratorie, la novità che incarna in ambito politico è il suo sconfinamento identitario. Lo ha sottolineato lui stesso nel "Discorso sulla razza": Nelle varie fasi della mia campagna elettorale, alcuni commentatori mi hanno considerato o “troppo nero” o “non abbastanza nero”.

L'inizio di uno sgretolamento di altre identità granitiche? C'è da augurarselo.

Il Parco arte vivente (PAV) di Torino

Questo originale parco (di fianco, uno scorcio del PAV tratto dalla locandina dell'inaugurazione) costruito nella ex area industriale Framtek, propone ai visitatori un ambiente naturale nel quale trovano spazio installazioni artistiche e dal prossimo anno anche workshop e laboratori didattici.

Il PAV, sorto da una “buona idea” dell'artista Piero Gilardi, è stato definito dal direttore artistico Nicolas Bourriaud nel giorno dell'inaugurazione (31 ottobre 2008) “un progetto unico al mondo perché dimostra come le proposizioni degli artisti possono ascriversi all'interno della città, divenendo anche parte della sua urbanistica” (fonte: Marina Paglieri, La natura di Gilardi colonizza l'ex Framtek, la Repubblica, 1 novembre 2008).

Sito web: http://www.parcoartevivente.it