Skip to main content

Posts

Showing posts from May, 2012

Una stima dei costi derivati dai disastri naturali in Italia

"... L'analisi condotta in questa sede si concentra in particolare sulle frane, sulle alluvioni e sui terremoti; per effettuare una quantificazione degli effetti dannosi che ne derivano sono stati considerati sia gli impatti sulla salute dell’uomo (morti e feriti) che quelli sulle cose (distruzione di strutture e infrastrutture)..."

Leggi tutto l'articolo, Una valutazione economica dei danni causati dai disastri naturali, di Silvio Casucci e Paolo Liberatore, Centro ricerche e studi sui problemi del lavoro, dell'economia e dello sviluppo (CLES), pubblicato su Eddyburg.it.

Clearinghouse per il terremoto in Emilia (maggio 2012)

"Pavia, 25 maggio 2012 – Un portale web [altro indirizzo: http://www.terremotoemilia.it] per mettere a disposizione di professionisti e istituzioni, dati utili sul sisma del 20 maggio come foto e mappe dettagliate delle aree più colpite e aggiornamenti sui danni subiti dagli edifici secondo i rilievi più recenti effettuati sul territorio: è la piattaforma tecnologica online creata dalla Fondazione Eucentre di Pavia, centro europeo di formazione e ricerca in ingegneria sismica, in collaborazione con l’Earthquake Engineering Research Institute (EERI) di Oakland in California e presentata oggi al Convegno “Recupero del costruito in zona sismica. Alla luce delle NTC 2008 e degli aspetti assicurativi”, presso il Palazzo della Regione Emilia Romagna a Bologna..."
Leggi tutto sul sito di Eucentre.

English version available.

Una presentazione del portale in Galileonet.it.

Un'ipotesi sulla mancanza di ricambio del ceto dirigente in Italia

[...] in Italia i capi beneficiano di un sovrappiù - di un anomalo e perverso sovrappiù - di deferenza, di rispetto, di gratitudine. Una sorta di intangibilità, che fa apparire tradimento quella che altrove sarebbe giudicata una normale e fisiologica competizione fra gruppi e generazioni. Ma da dove deriva tale sovrappiù? Come siamo arrivati, un po’ tutti, ad esitare di fronte all’eventualità di intraprendere certe battaglie?

La risposta è che in Italia si va avanti per cooptazione. Anche chi va avanti con pieno merito, in genere può farlo solo perché qualcun altro - il «capo» - a un certo punto ha dato disco verde. Ha chiamato. Ha promosso. Ha coinvolto. Ha incluso. Ha ammesso nel clan, nel gruppo, nella rete, nel «cerchio magico». A quel punto è naturale per il cooptato maturare un senso di riconoscenza, di fedeltà, di lealtà, che gli fa percepire ogni possibile battaglia futura come un tradimento, una manifestazionedi ingratitudine.
[Le frasi in neretto sono a cura della scrivente

Sul decreto legge su contributi e sostegno all'editoria...

segnalo l'articolo di Piero Macrì, Ha ancora senso sovvenzionare la carta stampata?, pubblicato su European journalism observatory (EJO). Il quotidiano Il manifesto nel suo lungo commento all'articolo elenca anche i costi (insostenibili per piccole imprese editrici) di un passaggio esclusivo al digitale.

Il testo del decreto legge 18 maggio 2012, n. 63 Disposizioni urgenti in materia di riordino dei contributi alle imprese editrici, nonché di vendita della stampa quotidiana e periodica e di pubblicità istituzionale sul sito Normattiva.it.

Polizze assicurative contro i danni provocati dalle calamità naturali?

Sono state di recente introdotte, su base volontaria, nel decreto legge 15 maggio 2012, n. 59 Disposizioni urgenti per il riordino della protezione civile.
Un commento su "Guida al diritto".

La proposta di coperture assicurative (obbligatorie) non è una novità. Si possono leggere ad esempio su Lavoce.info:
- l'intervista a Guido Bertolaso, Calamità naturali "assicurate" (2003)
- l'articolo di Donatella Porrini, Come assicurarsi dalle calamità naturali (2009).

La lotta del secolo / The Fight of the Century

L’economia si contrae, e una sollevazione globale di popoli affronta le élite di potere sull’accesso ai beni fondamentali dell’esistenza umana. Quali sono le dinamiche fondamentali del conflitto, e come è possibile interpretarlo?In distribuzione gratuita la traduzione italiana, a cura di Umberto Santucci, di The Fight of the Century (febbraio 2012), un lungo articolo di Richard Heinberg.

Joyce Lussu e la Sardegna