Skip to main content

Posts

Maestosità... naturale

Recent posts

Alan Parker (1944-2020)

Rumore sismico e confinamento COVID-19 / Seismic noise and COVID-19 lockdown

Secondo una ricerca internazionale pubblicata su "Science" il 23 luglio 2020 "Global quieting of high-frequency seismic noise due to COVID-19 pandemic lockdown measures" da un folto gruppo di autori (76 di 27 paesi, dalla Norvegia alla Nuova Zelanda) la superficie della Terra è diventata insolitamente calma e silenziosa negli ultimi mesi.
ABSTRACT
Human activity causes vibrations that propagate into the ground as high-frequency seismic waves. Measures to mitigate the COVID-19 pandemic caused widespread changes in human activity, leading to a months-long reduction in seismic noise of up to 50%. The 2020 seismic noise quiet period is the longest and most prominent global anthropogenic seismic noise reduction on record... / L'attività umana provoca vibrazioni che si propagano nel terreno come onde sismiche ad alta frequenza. Le misure per mitigare la pandemia COVID-19 hanno causato cambiamenti diffusi nell'attività umana, portando ad una riduzione durata mesi

Italia COVID-19: "Le tre Italie"

"A novel methodology for epidemic risk assessment: the case of COVID-19 outbreak in Italy" è scaricabile in PDF da arXiv.org (Physics - Physics and Society).
ABSTRACT: "We propose a novel data-driven framework for assessing the a-priori epidemic risk of a geographical area and for identifying high-risk areas within a country. Our risk index is evaluated as a function of three different components: the hazard of the disease, the exposure of the area and the vulnerability of its inhabitants..."

Uno degli autori del gruppo interdisciplinare dello studio, il prof. Alessandro Pluchino, entra nel merito nella video conferenza (dal min 1:19:26) del 26 giugno, ora disponibile QUI.

Una ampia e approfondita presentazione dello studio sul blog di Gaetano Perricone.

Coronavirus, la situazione in Italia su GEDI Visual.

Italia: molta urbanizzazione, poche aree verdi

"Le zone urbane avrebbero bisogno di più piante, aiuole, prati, non per motivi estetici, ma perché il cambiamento climatico lo richiede. I moderni software e i sistemi di monitoraggio ambientale potrebbero essere di grande aiuto: l’innovazione tecnologica non manca, ora però bisognerebbe metterla in pratica.
«Il territorio italiano è troppo urbanizzato a discapito delle aree verdi. Fin dal Dopoguerra tanti, troppi piani urbanistici che prevedevano del verde sono rimasti solo su carta». Sono parole di Michele Talia, presidente dell’Istituto nazionale di urbanistica (Inu) che a Linkiesta spiega necessità di un cambio di paradigma in tema di investimenti green nelle nostre città.." LEGGI TUTTO l'art. Troppe case, pochi alberi. Nelle città italiane mancano le aree verdi “intelligenti” su Linkiesta.it

Cos’è i-Tree
i-Tree è una suite di software all’avanguardia, sottoposta a revisione paritaria del Servizio Forestale dell’USDA, che fornisce analisi del verde urbano e delle a…

On "risky" meat markets / Sui mercati di carne "pericolosa"

Shut down ‘risky’ meat markets to stop disease: WWF su SciDev.net.
Bushmeat markets increase risk that diseases will jump species / I mercati della carne di animali selvatici [bushmeat] aumentano il rischio che le malattie compiano un salto di specie

SUMMARY 
Bushmeat markets encourage disease spread
Millions globally rely on wild meat and fish for protein
High-risk meat includes primates, rodents and bats
SOMMARIO
I mercati della carne di animali selvatici favoriscono la diffusione di malattie
Milioni di persone fanno affidamento su carne e pesce selvatici per le proteine
La carne ad alta pericolosità comprende primati, roditori e pipistrelli

Autorità amministrative indipendenti: cosa sono e quante sono

Sono soggetti sottratti al controllo diretto del governo chiamati a regolare settori ritenuti particolarmente delicati e ad alto contenuto tecnico [...]
In Italia si possono contare 19 enti che svolgono funzioni in tutto o in parte assimilabili a quelle di autorità indipendenti. Tra le principali vi sono l’Autorità garante della concorrenza e del mercato (Agcm), l’Autorità nazionale anticorruzione (Anac), la Commissione nazionale per le società e la borsa (Consob) e il Garante per la protezione dei dati personali. La dottrina però non è concorde sulla natura di molte autorità.
LEGGI TUTTO su Openpolis.

All'università di Verona animali domestici in ufficio / At the University of Verona (IT) pets in the office

Fonte: http://www.univrmagazine.it/2020/06/17/smart-pet-working-in-office/


"L’ateneo promuove la presenza di animali domestici in ufficio per aumentare il benessere e la serenità dei dipendenti.
Numerosi studi e ricerche scientifiche hanno dimostrato come la presenza degli animali in ufficio favorisca il benessere, riduca lo stress, aumenti il livello di attività fisica, la produttività e la serenità dei dipendenti. Per questo l’università di Verona, promuove l’iniziativa “Smart pet working…in office”.
"Avere accanto il proprio pet sembra che migliori notevolmente la performance lavorativa perché rende l’atmosfera più rilassata, stimola la creatività e agevola l’interazione tra i colleghi”, afferma il Magnifico Rettore Pier Francesco Nocini, “avendo molto a cuore il benessere dei dipendenti del nostro ateneo, abbiamo ritenuto di portare avanti e accelerare questa iniziativa, anche per cercare di rendere più agevole il rientro post lo…

Per gli appassionati di gialli, thriller e noir

Segnalo Gli Archivi di Uruk. Database di genere in italiano, un sito ricco di categorie per la ricerca, ben curato e aggiornatissimo, che "si prefigge di diventare il database dell’editoria italiana dedicata al giallo-thriller-noir e, in generale, a tutti quei generi NON fanta-horror che sono stati esclusi da più che prestigiosi database. Con il regolare e continuo inserimento di informazioni e con tutto l’aiuto possibile di lettori e collezionisti, questo sogno potrebbe non essere così lontano."

Per scoprire la differenza tra gialli, noir e thriller -->>

Su notiza AGI: "Studio di Harvard: a Wuhan il Covid...

arrivò già ad agosto. Usando le immagini satellitari degli ospedali e le ricerche in rete per la parola 'tosse', l'università sostiene che l'epidemia iniziò ben prima di fine dicembre. Pechino nega: ridicolo..." LEGGI TUTTO sul sito dell'Agenzia giornalistica Italia (AGI).
Lo studio Analysis of hospital traffic and search engine data in Wuhan China indicates early disease activity in the Fall of 2019 è scaricabile QUI.