Skip to main content

Posts

Temple Grandin: The world needs all kinds of minds / Il mondo ha bisogno di tutti i tipi di mente

Il video è sottottitolato in italiano.
Per approfondire: Marco Belpoliti, Autismo pensato per immagini.
Recent posts

Lianne La Havas "Starry Starry Night" (Loving Vincent OST)

Il coraggio di Nice

Oggi, in occasione della Giornata internazionale contro le mutilazioni genitali femminili: zero tolleranza per le MGF / International Day of zero tolerance for female genital mutilation (FGM), Angelo Ferrari sul sito dell'Agenzia giornalistica Italia (AGI) traccia un profilo di Nice Nailantei Leng’ete, una donna Maasai che è riuscita a introdurre nel suo villaggio un rito alternativo che conserva la tradizione ma bandisce la mutilazione.

"... Nice Nailantei Leng’ete lotta da una vita, da quando ha 9 anni, oggi 28enne, per restituire dignità alle bambine africane. “Una lotta contro l’indifferenza”, come le[i] dice. Nice, operatrice di Amref Health Africa, è nata in una tribù di pastori ed è cresciuta in un villaggio rurale ai piedi del monte Kilimangiaro. All’età di 9 anni è fuggita, ha detto no con coraggio alla zia che voleva sottoporla alla mutilazione genitale, come è da tradizione nel popolo Maasai..."

Emilio Del Giudice sulla fisica delle “basse energie”

Emilio Del Giudice -->>

Sicurezza stradale: come aprire le portiere dell'auto

Questo video in lingua spagnola fa vedere come si fa.

Su l'ANSA/Motori la descrizione della tecnica in lingua italiana in Come evitare di stendere un ciclista con la portiera dell'auto. Una tecnica ribattezzata "all'olandese" migliora la sicurezza. Il video citato, in lingua inglese, lo si trova qui.

Le foreste: un valore inestimabile

Su "Gli Stati Generali" un'intervista lunga e densa di informazioni al torinese Giorgio Vacchiano che la rivista Nature (settembre 2018) ha considerato tra i massini esperti nel suo campo: i modelli matematici per la gestione forestale.
Vacchiano ripercorre le tappe della sua carriera scientifica, racconta della necessità di condurre una parte dei rilievi visitando boschi e foreste, dà informazioni preziose anche sullo stato della realtà forestale italiana.
Attualmente sta lavorando a un modello su scala europea in collaborazione con il servizio forestale canadese.
La sua passione per le foreste, come rete di relazioni tra diversità, affiora da queste sue parole: "al di là della curiosità scientifica, al di là della ricerca, c’è la bella sensazione che si prova entrando in una foresta. Si diventa più calmi, più rilassati, si smette di pensare alle seccature, ai problemi quotidiani, e ci si rivitalizza. In questo senso le foreste hanno un potere straordinario."…

Il diritto alla città storica

"... Nella seconda metà del secolo scorso l'Italia ha fondato la cultura della conservazione e del recupero dei centri storici. Fu Antonio Cederna a capire per primo che la città antica è un complesso unitario, non un assortimento di edilizia minore e di architetture più o meno importanti. Leggo solo qualche riga da quel testo fondativo dell'urbanistica moderna che è l'introduzione a I vandali in casa, del 1956: Il carattere principale di questi antichi centri di città non sta nei "monumenti principali", ma nel complesso contesto stradale ed edilizio, nell'articolazione organica di strade, case, piazze, giardini, nella successione compatta di stili e gusti diversi, nella continuità dell'architettura "minore", che di ogni nucleo antico di città costituisce il tono, il tessuto necessario, l'elemento connettivo, in una parola l' "ambiente" vitale..."

L'intervento di apertura al convegno Il diritto alla città storica