Skip to main content

Vita/morte e esistenza

Mi sono decisa a intervenire su questo argomento perché la discussione – lacerante per tutti al di là delle personali credenze – sull'ultimo evento che ha a che fare con questo fondamentale e tragico tema mi sembra crei confuse e inutili contrapposizioni tra pro-life e...?

Invito pertanto alla lettura di un breve chiaro e lucido saggio di Giovanni Boniolo “Vita e morte” contenuto nel volume: Laicità. Una geografia delle nostre radici. Anche se mi è impossibile sintetizzare l'acutezza argomentativa dell'autore, mi preme mettere in evidenza il  “consolidato uso quotidiano mistificante e ambiguo della parola vita perché non distingue il piano descrittivo [biomedico] riguardante la vita da quello assiologico che attiene alla esistenza... solo chi è sprovveduto o in malafede confonde il piano della descrizione scientifica della vita con il piano extrascientifico dell'attribuzione di valore a un particolare aspetto della vita”. 

Boniolo cita anche nel suo saggio la definizione di morte contenuta nella legge del 29 dicembre 1993, n. 578 ricordando però che “questa è una scelta, tuttavia essa, come tutte le scelte, non è fondata unicamente sulla descrizione fisiologica di uno stato biologico, ma è basata su valori.”



Comments

Popular posts from this blog

Derek Walcott "Alla fine di questo verso c'è una porta che si apre"

Derek Walcott (1930-2017) sul sito "Letteratura" di Rai Cultura

About limits of forensic science / Sui limiti della scienza forense

"Wrongful convictions occur with shocking frequency in the United States. A record 166 exonerations were recorded in 2016 by the National Registry of Exonerations, bringing the total since 1989 to nearly 2,000. This represents only a fraction of those who should never have been sent to prison.

In 2005 I produced a documentary showcasing several cases in which flawed forensic analyses helped to get innocent people locked up. Riky Jackson went behind bars for two years because of incorrectly matched fingerprints. Jimmy Ray Bromgard spent nearly 15 years in jail, mainly because of hair comparisons that lacked scientific rigour. Now I’m a scientist who uses data analysis to promote human rights, and I’m disheartened to see these errors continue. That is why I hope that a US federal commission will vote next week to endorse practices that would transform how forensic analysts talk about evidence..." segue su "Nature" l'articolo Label the limits of forensic science,…