Skip to main content

Cani e gatti lappano in modo diverso


"Sbavano, si sbrodolano e spruzzano acqua a destra e a manca. Quando bevono i cani non sono certo dei campioni di bon ton. Niente a che vedere con la calma e misurata bevuta dei gatti. Ma come mai tutta questa differenza a fronte di una anatomia tutto sommato simile? A spiegarlo, su Pnas, è uno studio della Virginia Tech College of Engineering che per la prima volta studiato il modo in cui il cane usa la lingua per tirar su l’acqua dalla ciotola..." segue su Galileonet.it.

Vedi anche su questo blog Il lappare del gatto ispira una ricerca scientifica.

Comments

Popular posts from this blog

Agenda Ambientalista 2018

L’Agenda Ambientalista 2018 con le sue proposte vuole costituire un contributo alla ri-conversione ecologica del Paese rivolto alle forze politiche che si confrontano nella campagna per le elezioni nazionali 2018 e in vista del confronto sul programma del nuovo Governo con il Presidente del Consiglio, che sarà incaricato. Le 23 Associazioni promotrici dell’Agenda Ambientalista 2018 sono: Accademia Kronos, AIIG, Associazione Ambiente e Lavoro, CTS, ENPA, Fare Verde, Federazione Pro Natura, FIAB, Forum Ambientalista, Greenpeace Italia, Gruppo di Intervento Giuridico Onlus, Gruppi di Ricerca Ecologica, Italia Nostra, Legambiente, LIPU, Marevivo, Mountain Wilderness, Rangers d’Italia, SIGEA, Slow Food Italia, TCI, VAS, WWF. LEGGI LE PROPOSTE sul sito del Gruppo d'Intervento Giuridico.

The carbon footprint of tourism / L' impronta di carbonio del turismo

"Tourism contributes significantly to global gross domestic product, and is forecast to grow at an annual 4%, thus outpacing many other economic sectors...   The rapid increase in tourism demand is effectively outstripping the decarbonization of tourism-related technology. We project that, due to its high carbon intensity and continuing growth, tourism will constitute a growing part of the world’s greenhouse gas emissions..." I risultati della ricerca condotta nell'University of Sydney, University of Queensland  e National Cheng Kung Universitym è pubblicata (con accesso riservato) con il titolo The carbon footprint of global tourism su "Nature Climate Change".
Alcuni commenti:
- in italiano L’impronta di carbonio del turismo globale è 4 volte più pesante di quanto si pensasse, su Greenreport.it,
- in inglese The carbon footprint of tourism revealed (it’s bigger than we thought), su "The Conversation".