Skip to main content

Ripensare allo "Human Brain Project "

"Lo Human Brain Project è un colossale progetto di ricerca per cui la UE sarebbe disposta a un esborso di circa 1,2 miliardi di euro (cui si andrebbero a sommare i finanziamenti dei paesi membri), coinvolgendo 86 istituzioni di ricerca nel continente. Ma proprio oggi (7 luglio) appare una lettera di forte critica, avente per primi firmatari 154 autorevoli scienziati (tra cui la "star" italiana Giacomo Rizzolatti dell'Università di Parma), a cui se ne stanno aggiungendo molti altri. L'orizzonte del progetto è molto ambizioso: entro il prossimo decennio, arrivare a simulare l'attività cerebrale tramite potenti strumenti informatici. Più che di un progetto di neuroscienze si tratterebbe dunque di un progetto di informatica, come precisalo stesso direttore del progetto, il prof. Markram del Politecnico di Losanna, che però rivendica come la sua riuscita potrebbe avere un impatto positivo su tutta la ricerca neuroscientifica..." leggi il seguito di Human Brain Project, ammutinamento in vista? su "UNInews24.it: quotidiano nazionale universitario".

Molte informazioni e link nell'articolo Neuroscientists Object to Europe’s Human Brain Project. Critics call emphasis on large-scale computer simulations in EU brain project premature.

Il sito dello Human Brain Project (HBP).

Al momento, i firmatari della lettera sono 379.
La risposta, in data 9 luglio, dello HBP Board of Directors e dell'Executive Committee alla lettera [integrazione dell'11 luglio 2014].

Comments

Popular posts from this blog

Derek Walcott "Alla fine di questo verso c'è una porta che si apre"

Derek Walcott (1930-2017) sul sito "Letteratura" di Rai Cultura

About limits of forensic science / Sui limiti della scienza forense

"Wrongful convictions occur with shocking frequency in the United States. A record 166 exonerations were recorded in 2016 by the National Registry of Exonerations, bringing the total since 1989 to nearly 2,000. This represents only a fraction of those who should never have been sent to prison.

In 2005 I produced a documentary showcasing several cases in which flawed forensic analyses helped to get innocent people locked up. Riky Jackson went behind bars for two years because of incorrectly matched fingerprints. Jimmy Ray Bromgard spent nearly 15 years in jail, mainly because of hair comparisons that lacked scientific rigour. Now I’m a scientist who uses data analysis to promote human rights, and I’m disheartened to see these errors continue. That is why I hope that a US federal commission will vote next week to endorse practices that would transform how forensic analysts talk about evidence..." segue su "Nature" l'articolo Label the limits of forensic science,…